SEI FORSE UN PO' PRESUNTUOSO?

Di Antonio Bicego, dottore in psicologia.

 

 

 

E' interessante osservare che “presunzione” si traduce in inglese con “over confidence”, troppa fiducia. In latino con “arrogantia”…occorrono spiegazioni?

Ci sono gli umili e ci sono i presuntuosi. E talvolta non lo sanno, loro.

Tutte le caratteristiche umane sono presenti negli uomini. Così ci sono persone che sistematicamente tendono a sottovalutarsi e a considerare le loro stesse performance come un pò meno valenti di quanto in realtà esse non siano. Altri, al contrario, tendono a sopravvalutarsi e a giudicare il loro punteggio, i risultati di quel che fanno con una certa benevolenza. Infine, gli altri gli danno cinque ma loro si danno un bel sei e mezzo. Ho incontrato stasera un signore, ad una conferenza, che mi diceva sconfortato che lui, pur essendo bravissimo, non veniva preso in considerazione dalle società di selezione: forse, concludeva, loro hanno la puzza sotto il naso. E’ incomprensibile come possano non accorgersi della mia professionalità…

Pensavo io: questo signore si valuta bene o si sopravvaluta? E’ solo una domanda che tutti noi possiamo porci: cioè, i voti che mi do sono giusti, condivisi? Chi sbaglia nell’autovalutazione vive in un mondo strano: i valori suoi non son quelli degli altri. I punteggi son diversi e quindi il mondo gli sembra strano.

Ecco un test che può essere un piccolo aiuto.

 

Rispondi V come vero alle domande con cui concordi. Clicca F, falso, sulle affermazioni che non condividi.


Nelle conferenze e riunioni non amo affatto prendere la parola, mentre altri lo fanno
V  
F  
Molti ritengono il mio aspetto fisico piuttosto gradevole
V  
F  
La maggioranza dei leader sono, secondo me, presuntuosi
V  
F  
Molte aziende valutano le professionalità in modo superficiale
V  
F  
Sono contrario all’uso dei test nella selezione
V  
F  
I film gialli mi piacciono molto
V  
F  
Al cinema preferisco i posti di mezzo (né inizio, né fine)
V  
F  
Preferisco le camicie di colore azzurro
V  
F  
A scuola rendevo, nei compiti, un pò meno dei meriti
V  
F  
Se non era un pò presuntuoso, non era Giulio Cesare
V  
F  
Non riesco mai a dire una bugia, neanche quando servirebbe
V  
F  
Sono quasi bruttino, lo ammetto
V  
F