TEST DI MISURAZIONE DELL'AUTOSTIMA

 

di Antonio Bicego, Dottore in Psicologia

Questo test è molto utile per un semplice motivo: nessuno può dire da solo qual è il livello della sua propria autostima: quella cosa lì (potranno anche sbagliare) ma te la devono dire gli altri.

aquila


La sapete di quella novellina ebraica? Ecco. C’è un gran saggio vecchissimo che, giunto alla fine della sua virtuosa vita, sta serenamente per morire. Al capezzale ci sono tre suoi fidatissimi discepoli e la figlia amatissima. Uno dei discepoli dice: “Mentre il maestro ci sta per abbandonare, io voglio sottolineare la sua grande sapienza ed il suo amore e dedizione alla conoscenza”. “Giusto” dice il secondo discepolo. “Tuttavia io vorrei ancora sottolineare la sua profonda, enorme fede che lo porta sempre ad una smodata fiducia nella provvidenza”. Il terzo discepolo aggiunge. “Certo, ma non dimenticate il suo smisurato senso della carità, il cui esercizio fa di lui un individuo del tutto eccezionale enormemente grandioso davanti a Dio e davanti agli uomini”. E con questo, stanchi della veglia i tre discepoli se ne vanno per rifocillarsi mentre la figlia rimane e osserva la reazione del padre ...che pure agli sgoccioli di una santa vita ebbe un lampo meno debole dello sguardo e disse con malcelata irritazione ed un sillabare stizzito: “Credo, cara figlia, che gli ingrati che sono usciti da poco ... abbiano del tutto trascurato ... di ricordare ...molte altre mie virtù. In primis ...la mia sconfinata modestia”.

1. Tutti conoscono bene le loro principali virtù ed i loro principali difetti
V  
F  
2. Mi dà fastidio che in alcune città e in alcuni ceti sociali esista il fenomeno dei “circoli chiusi” dove possono entrare solo gli “eletti”
V  
F  
3. Qualche volta non ho il coraggio di dare un piccolo aiuto, in situazioni in cui potrei farlo ...
V  
F  
4. Alcuni dei miei amici hanno atteggiamenti nei miei confronti che possono essere determinati dall’invidia
V  
F  
5. Dopo una conferenza, per mia natura, se c’è una domanda da fare la faccio
V  
F  
6. Scrivere un libro? Prima o poi devo farlo perchè ci penso continuamente
V  
F  
7. Anche a scuola, nelle interrogazioni, sono uno che rende un po’ meno di quello che effettivamente vale
V  
F  
8. Spesso mi sento un po’ troppo indeciso
V  
F  
9. La maggioranza dei miei grandi progetti non ha grandi prospettive
V  
F  
10. Alle feste provo spesso un forte disagio
V  
F  
11. Se la chirurgia estetica fosse sicurissima e a carico della mutua modificherei almeno due aspetti del mio corpo
V  
F  
12. Ballare, muoversi in pubblico...due cose che proprio non mi piacciono
V  
F  
13. Compro un’auto sulla base di un criterio puramente estetico. La tecnologia viene dopo
V  
F  
14. Se posso davanti allo specchio o a una vetrina non posso evitare di scrutare la mia immagine
V  
F